martedì 2 settembre 2014

Vermicelli di Gragnano ai tre pomodori

Martha, con questo post io ti chiedo perdono.
Perdono perché è da due mesi che non seguo la tua via.
Perdono perché è da due mesi che non pubblico una tua ricetta.
Perdono perché ho deviato dalla tua strada per realizzare una ricetta di Jamie Oliver, lo chef inglese che ci insegna la cucina italiana.
Perdono per aver indotto i miei venticinque lettori a pensare che lui potesse insegnarci la cucina italiana meglio di quanto possa fare tu.
Martha, con questo post io ti dico grazie.
Grazie per avermi riportato sulla tua strada.
Grazie per avermi parlato ancora.
Grazie per avermi illuminato con il tuo segno.
Grazie per avermi iscritto, senza che io nemmeno sapessi di desiderarlo, alla newsletter di Living.
Grazie perché, quando oggi ho ricevuto la tua parola quotidiana sotto forma della newsletter di Everyday Food, e dopo cinque minuti un'altra tua parola che ho potuto leggere nella newsletter di Living alla quale non mi sono mai sognata di abbonarmi, ho capito quanto sei grande.
Ho capito quanto sei potente.
E soprattutto quanto sei onnipresente!
Ti dedico questo post, Martha.
Affinché tutti i miei venticinque lettori sappiano che quando rivolgi il tuo sguardo alla cucina mediterranea, o Martha Ubique Praesens *, puoi sembrare perfino più italiana di me!

Vermicelli di Gragnano ai tre pomodori

ricetta di Martha Stewart, con piccole modifiche
l'originale è qui


Ingredienti per due persone (affamate):
200 g di vermicelli di Gragnano
1 cucchiaio di olio dei pomodori secchi sott'olio
1 spicchio d'aglio tagliato a metà
peperoncino macinato
200 g di conserva di pomodoro a pezzi
4 pomodori secchi sott'olio, tagliati a pezzetti
200 g di pomodori ciliegini tagliati a metà, o in quarti se grandi

Preparazione:
Scaldate l'olio in una padella, aggiungete l'aglio e il peperoncino e rosolate per mezzo minuto.
Aggiungete i pomodori secchi e, dopo un minuto, il pomodoro in conserva.
Lasciate cuocere a fuoco medio per circa dieci minuti, mescolando ogni tanto.
Aggiungete i pomodorini e cuocete ancora per cinque minuti.
Scolate i vermicelli e versateli nella padella. Mescolate, aggiungendo eventualmente un po' d'acqua di cottura per rendere il condimento più cremoso.
Servite immediatamente.


* E poi dicono che il Castiglioni-Mariotti, dopo la maturità, non serve più! :D
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...