venerdì 28 novembre 2014

Zuppa di lenticchie e castagne con peperoncini "Cappello del vescovo"

Nell'immagine sottostante è nascosto un gatto.
Se lo trovate entro trenta secondi, nel seguito di questo post comparirà una ricetta.
Buona ricerca!


1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Zuppa di lenticchie e castagne

con peperoncini "Cappello del vescovo"



ricetta originale di Angela Frenda

Ingredienti per 3 persone:
2 cucchiai di olio extravergine d'oliva
1/2 gambo di sedano
1 carota media
1/2 cipolla
20 g di pancetta arrotolata
200 g di lenticchie verdi
150 g di castagne (varietà marroni), peso a crudo
3 peperoncini "Cappello del vescovo" freschi

Preparazione:
Riguardo alla cottura delle lenticchie, i pareri discordano. Ammollo sì, ammollo no. Bicarbonato sì, bicarbonato no. Cottura lunga, cottura breve.  Io ho seguito le istruzioni riportate sulla confezione e mi è andata bene!
Mettete in ammollo le lenticchie in acqua fredda per 2 ore, dopodiché scolatele e sciacquatele bene.
In una pentola unite all'olio il sedano, la carota e la cipolla tagliati a dadini insieme alle foglie di alloro spezzate a metà e cuocete a fuoco medio per 5 minuti.
Aggiungete la pancetta tagliata a striscioline e continuate a cuocere per altri 5 minuti.
Versate nella pentola le lenticchie ben scolate, fate insaporire per 5 minuti mescolando e coprite a filo con acqua calda. Portate a ebollizione, poi lasciate sobbollire fino a completa cottura delle lenticchie (le mie hanno impiegato 30 minuti circa).
Nel frattempo lessate le castagne, eliminate la buccia e la pellicina interna e spezzettatele grossolanamente con le mani, lasciando qualche pezzo più grande. Mettete da parte qualche castagna intera per decorare i piatti.
Spegnete il fuoco, unite le castagne spezzettate e lasciate insaporire (io fino al giorno dopo). Prima di servire riscaldate la zuppa e aggiungete i peperoncini tagliati a pezzetti.
Decorate con le castagne intere messe da parte.


Se siete arrivati a leggere fino qui, significa che... avete trovato il gatto! Bravissimi!


Questa ricetta partecipa al 100% GLUTEN FREE FRI(DAY) di Gluten Free Travel and Living...

I Love Gluten Free (FRI)DAY – Gluten Free Travel & Living

... e al contest "Una lenticchia tira l'altra" del blog Kucina di Kiara.


6 commenti:

  1. Avevo avuto il sospetto che quello fosse il gatto…. Ma devo confessare che non meritavo di leggere la ricetta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah!
      Sì che lo meritavi, altrimenti la ricetta non sarebbe apparsa! :D

      Elimina
  2. Ahahahah, gatto visto entro trenta secondi...quindi mi cucco la ricetta!!! Fantastica!!!!!! Sai che non conoscevo questo tipo di peperoncini? O meglio, non sapevo si chiamassero così! Un bacione e grazie per aver partecipato al contest! Kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Chiara.
      Pensa che ho questi peperoncini in giardino da due anni e ho scoperto il nome meno di due settimane fa a una fiera di gastronomia!

      Elimina
  3. Vabbè il gatto l'avevo trovato subito, appena pubblicato, ho l'occhio allenato ;) però alla fine non avevo lasciato il segno per questo gustosissimo piatto.Non conoscevo questa varietà di peperoni, o meglio, non li conoscevo con questo nome.
    Sei diventata una garanzia in fatto di zuppe! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah! Come ingannare il tuo occhio? :D
      E aspetta di vedere la mia nuovissima zuppa decostruita ! :D

      Elimina

Benvenuti in casa GaudioMagno!
Lasciateci un pensiero, ci farà piacere e vi risponderemo appena possibile. :)

I commenti pubblicitari con link a siti di vendita online sono invece considerati altamente molesti e NON VERRANNO PUBBLICATI: preghiamo i venditori di rivolgersi altrove.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...